Sacchettini di lavanda fai da te

Sacchettini di lavanda
Sacchettini di lavanda

Buongiorno amici positivi, oggi vorrei proporvi un idea carina ed intramontabile per deodorare i nostri armadi e proteggerli dalle tarme 🙂

Cosa ne pensate di creare dei carinissimi sacchetti di lavanda a costo bassissimo? Ora vi spiegherò come potete fare.

Il necessario:

  • Scampoli di stoffa (meglio se di cotone o lino)
  • Ago e Filo e forbici
  • Fiori essiccati di Lavanda
  • Nastrini

L’estate è il mese dove la lavanda esplode in un tripudio di di fiori. Al contrario di tante altre piante, i fiori di lavanda conservano il loro particolare aroma per molto tempo anche secchi, ed è per questo che sin dall’antichità si usa mettere nei cassetti o nell’armadio dei sacchetti di lavanda per profumare la biancheria.

Come e quando raccogliere la lavanda

Il periodo ottimale per la raccolta della lavanda è tra luglio e agosto, ma il segreto per ottenere un risultato perfetto  – anche da un punto di vista ‘cromatico’ – è raccogliere gli steli carichi di fiori ancora in bocciolo, appena prima che si schiudano. Come gli altri fiori, la lavanda deve essere colta nelle giornate assolate e ventilate, meglio al mattino, quando l’umidità della notte e la rugiada sono ormai evaporate ma il sole non è ancora cocente. Una volta raccolta, la lavanda può essere suddivisa e fasciata in mazzi che appenderemo a testa in giù in un luogo ombreggiato ma ben ventilato. Se possedete un essiccatore potete anche procedere alla raccolta senza curarvi delle previsioni meteorologiche, mentre affidandovi al metodo naturale sarà bene accertarsi che per qualche giorno non piova. A sera ritirate i mazzetti in casa e rimetteteli ad essiccare il giorno dopo fino a che non saranno pronti per essere sgranati, operazione che effettuerete semplicemente facendo scorrere le dita tra le spighe a mo’ di pettine. Sgranate tutte le spighe e fate cadere i fiori su un piano allestito con un telo di cotone o un canovaccio pulito e il gioco è fatto: i vostri fiori di lavanda sono pronti per essere utilizzati, magari in sacchetti aromatici di tela o garza di cotone per profumare gli armadi e la casa con quell’inconfondibile fragranza fresca e naturale che tanto amiamo.

Creare i sacchettini:

Prima di incominciare decidete di che forma volete che siano i vostri sacchettini.

  • mettete uno sopra l’altro i due pezzi di stoffa, diritto contro diritto, facendoli combaciare perfettamente
  • cucite insieme i due pezzi di stoffa con punti stretti e ravvicinati, avendo cura di lasciare un lembo aperto
  • girate il “quasi sacchetto” al rovescio, in modo che il diritto della stoffa sia all’esterno
  • usate il lato aperto per riempire il sacchetto con i fiori secchi di lavanda. Se ne seccate di più di quelli che effettivamente vi servono, potete conservare quelli in eccesso in barattoli di vetro scuro. Manterranno così inalterato il loro profumo per moltissimo tempo!) magari aiutandovi con un imbuto. Decidete voi il livello di riempimento, a seconda dell’intensità di profumazione che volete ottenere
  • cucite ora, accuratamente, l’ultimo lato e il cuscinetto è pronto!
Precedente Finalborgo,tra bellezza e romanticismo Successivo Orto e giardino,i lavori di Luglio