La storia a lieto fine del vecchietto cieco

cane
cagnolino

Ciao a tutti cari amici, buon pomeriggio, oggi vi volevo raccontare una storia che mi ha toccato personalmente anche perchè la coprotagonista sono io (Elena).

Dicembre 2015, mancava solo una settimana all’immacolata concezione quando io e mio marito ci trovavamo a passare in macchina lungo una strada della provincia romana.

Fortunatamente stavamo andando ad una velocità piuttosto bassa, che ci ha permesso di vedere nel buio della sera un ombra traballante sul ciglio della strada. Senza indugio ci siamo accostati e ci siamo precipitati sul poveretto che è risultato essere un cagnolino.

Non potete capire lo strazio che ho provato nel cuore quando avvicinandomi ho visto la sua sofferenza infatti, il piccolo, era stato investito e traballava,piangeva, sanguinava. Che cosa terribile.

Ovviamente non lo avremmo mai abbandonato ad una morte certa così ci siamo affrettati a prenderlo e caricarlo in macchina per poi lanciarci in una folle corsa verso l’unico veterinario che sapevamo essere aperto a quell’ora tarda del fine settimana.

Il cuore mi batteva a mille, temevo che sarebbe morto in macchina dato lo stato in cui vessava ed i suoi incessanti lamenti.

La fortuna però a voluto che le sue ferite fossero solo superficiali anche se le ferite più grandi  le erano state inferte dalla sua tarda età,infatti scoprimmo che si trattava di un cane molto anziano, cieco e un pò sordo.

Il dramma più grande però era stato costatare che non aveva il microchip quindi neanche un padrone rintracciabile e da lì un profondo sconforto al pensiero che avrebbe passato l’inverno della sua esistenza in una triste gabbia di un canile.

Non poteva finire così ed abbiamo con poche speranze, deciso di cambiare il suo destino e tentare di trovargli una nuova casa.

Io non potevo portarmelo a casa avendo già due cani e un gatto, non ne ho lo spazio materiale così abbiamo chiesto al veterinario di tenerlo lì da loro per una settimana, sperando in un miracolo Natalizio.

Allora ho messo foto di lui ovunque e nei social network ci sono state davvero un infinità di condivisioni, tante persone gentili che così facendo mi hanno permesso di far conoscere il cagnolino bisognoso ad una famiglia speciale. Non smetterò mai di mostrare la mia gratitudine a tutte queste persone perchè con un solo click hanno cambiato il destino di quello che era un caso disperato.

Infine verso l’otto dicembre questa famiglia speciale l’ha adottato dimostrando una generosità senza paragoni. Lo hanno accolto in casa loro e chiamato Agelino :). Attualmente le sue condizioni sono migliorate ed è felice. Io e mio marito inseguito all’adozione ci siamo sentiti pieni di vita, speranza e carichi di una gioia indescrivibile. Alla fine il nostro piccolo gesto di salvataggio ha cambiato in meglio una vita, se tutti noi non girassimo la testa dall’altra parte e fossimo dediti ad aiutare ogni forma di vita, il destino di molti sarebbe senza dubbio migliore.

Non è stato un magnifico miracolo di Natale?

xoxox karma positive

Precedente Picture fun to start the weekend!!! Successivo Mai più spose bambine in Zimbabwe