Gli amici delle piante

Gli amici delle piante

Buon pomeriggio amici positivi, ritorno al discorso sul giardinaggio,piante,fiori ed orto.

In passato ho scritto un articolo sul un tipo di guerra positiva che vedeva come protagoniste le coccinelle e se ve lo siete perso vi allego il link http://stayhappy.altervista.org/guerra-positiva-soldati-coccinelle/

Bene, dovete sapere che ci sono molte altre creature che sarebbe bene introdurre o attirare per un miglior successo  nella crescita delle piante ed ortaggi, il tutto, in modo biologico.

 

amici piante
amici piante

Il tordo bottaccio: è un uccello molto utile per i nostri terreni dato che si nutre di vermi,insetti vari e sopratutto di numerose lumache. Una bel aiuto per non usare pesticidi. Inoltre ha un canto melodioso e piacevole. Una curiosità: quando cattura una lumaca, la afferra con il becco e gli spacca il guscio contro le pietre.

Il toporagno: è un piccolo roditore attivo sopratutto di notte e divorano molte specie di ragni,vermi e limacce.

Rane e rospi: Se avete la possibilità di avere un laghetto per attirare questi speciali anfibi riceverete un grande aiuto contro insetti,isopodi,limacce. Come il toporagno anche loro svolgono le loro attività principalmente di notte.

amici piante
amici piante

Api e bombi: I bombi sono animali sociali che vivono in nidi sopra e sotto la terra. Ogni nido contiene una regina e fino a 200 operaie.

Le api anche loro animali sociali sono capeggiati da una regina ed arrivano fino a 60000 operaie. A differenza dei bombi le apri sopravvivono all’inverno

amici piante
amici piante

Entrambi sono ottimi impollinatori e vi garantiranno un giardino davvero fiorito. Le api in più vi produrranno cera e miele.

Moscerino predatore: Le larve di questo moscerino predano afidi verdi e altre specie. Ogni larva mangia fino a 60 afidi dopodichè si impupa nel suolo.

Si possono acquistare ed usare nelle serre masi trovano anche in giardino,in estate,su piante invase da afidi.

Ovviamente la coccinella: voracissima di afidi e per saperne di più vi invito a leggere il mio vecchi articolo di cui sopra ho allegato il link.

 

Precedente jar of happiness... Successivo A mum is always a mum