Empathy…is happiness 💕💕💕

empathy
empathy

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Empathy…is happiness

Good morning my friends today is another good day so let’s start it with a fabulous news directly from Missouri.

The Shelter Buddies Reading Program at the Humane Society of Missouri is doing wonders for everyone involved.

The concept is simple: teach kids to read to shelter dogs as a way of preparing them for forever homes, all while instilling a greater sense of empathy in the youngsters, too.Kids who sign up for the monthly program are encouraged to sit in front of a shy dog’s kennel with a book and read to them.

“We wanted to help our shy and fearful dog without forcing physical interaction with them to see the positive effect that could have on them,” program director Jo Klepacki told The Dodo.

“Ideally that shy and fearful dog will approach and show interest. If so, the kids reinforce that behavior by tossing them a treat. What this is also doing is to bring the animals to the front in case potential adopters come through. They are more likely to get adopted if they are approaching and interacting, rather than hiding in the back or cowering.”

 

But shy dogs are not the only ones benefiting from the program. It also teaches high-energy dogs that calm behavior is more desirable.

“Hearing a child reading can really calm those animals,” Klepacki said. “It is incredible, the response we’ve seen in these dogs.”

Each child is required to complete a 10-hour training program, learning to work with the animals under supervision. After that, they can then come back with their parents any time to read to the dogs.

 

“It’s encouraging children to develop empathy with animals. It’s a peaceful, quiet exercise. They’re seeing fearfulness in these animals, and seeing the positive affect they can have,” said Klepacki. “It encourages them to look at things from an animals perspective. That helps them better connect with animals and people in their lives.”

What a beautiful article,maybe we should suggest this method to’ our local animal shelter and maybe getting involve in the program ourself.

Have a great day guys xxx

 

Buongiorno amici oggi è un altra giornata positiva, cominciamo con una favolosa notizia direttamente dal Missouri.
Parliamo del programma chiamato “Shelter buddies reading program”presso la Società Umanitaria del Missouri il quale sta facendo miracoli per tutti i soggetti coinvolti.
Il concetto è semplice: insegnare ai bambini a leggere ai cani presenti nel canile per prepararli ad essere adottati e nello stesso tempo sviluppare  un maggior senso di empatia nei giovani lettori.I bambini che si iscrivono al programma mensile sono invitati a sedersi di fronte alla cuccia di un cane timido con un libro e leggerglielo.
“Abbiamo voluto aiutare il nostro cane timido e timoroso senza forzare interazione fisica con loro per vedere l’effetto positivo che potrebbe avere su di loro”, ha detto il direttore del programma Jo Klepacki.
“Il cane che normalmente ètimido e timoroso si avvicinerà e comincerà a mostrare interesse.Ciò che stiamo facendo e di preparare al meglio questi animali ad essere adottati.Le probabilità sono più alte  se si avvicinano e interagiscono con la futura famiglia anziché  nascondersi o starsene rannicchiati. ”
Ma i cani timidi non sono gli unici beneficiari del programma. Si insegna anche i cani ad alto livello energetico che il comportamento calmo e tranquillo è quello desiderato.
“Sentendo leggere un bambino si riesce davvero a calmare quegli animali”, ha detto Klepacki. “E ‘incredibile, la risposta che abbiamo visto in questi cani.”
Ogni bambino è necessario per completare un programma di formazione di 10 ore, imparando a lavorare con gli animali sotto controllo. Dopo di che, si può poi tornare con i loro genitori in qualsiasi momento per leggere ai cani.
“E ‘incoraggiante vedere i bambini a sviluppare il concetto di empatia  con l’aiuto di questi animali. Si tratta di un tranquillo, silenzioso esercizio. Possono vedere l’effetto positivo che il loro aiuto ha su questi cani spesso timorosi e impauriti”, ha detto Klepacki. “E ‘li incoraggia a guardare le cose da un punto di vista degli animali. Questo li aiuta meglio connettersi con gli animali e le persone nella loro vita.”
Che bell’articolo, forse dovremmo suggerire questo metodo  ai nostri canili e magari farsi coinvolgere nel programma noi stessi.
Vi auguriamo buona giornata ragazzi xxx

Precedente Novità social da facebook Successivo Zoo senza sbarre: finalmente liberi